Cookie Law. Aggiornamento finale

Come direbbe Shakespeare “Molto rumore per nulla”.

La Cookie Law, che tanto in ambasce ha messo chi come me possiede un blog su WordPress e non solo, si può rispettare facilmente come ben ci spiega Angelo Cerrone nel suo ultimo aggiornamento ed a cui rimando per un approfondimento.

Breve riassunto per chi, ancora, non sa di che cosa sto parlando.

Sicuramente, navigando in Rete, di recente, avrai notato che appena apri, per la prima volta, la pagina di un sito web o di un blog ti appare un banner che ti avvisa che sta utilizzando dei cookie.

Il banner, altresì, ti informa che continuando a scorrere la pagina o cliccando sull’apposito bottone “Accetto” dai il tuo consenso all’utilizzo di tali strumenti; inoltre, per chi vuole saperne di più mette a disposizione un link alla pagina sulla privacy dove viene spiegato nel dettaglio che tipo di cookie sono utilizzati dal sito in questione e come disattivarli qualora non si gradisse essere “spiati” durante la navigazione del suddetto.

Ebbene, questo fiorire di banner sui cookie è dovuto ad una direttiva europea volta a tutelare la privacy dei cittadini europei che navigano in Internet, a cui il legislatore italiano si è adeguato con una legge con qualche punto di difficile interpretazione.

Ricordo che tale legge e la successiva direttiva del Garante della Privacy che impongono a tutti i siti e blog di informare i visitatori dell’utilizzo dei cookie entra in vigore al passaggio tra il 2 giugno ed il 3 giugno 2015 e che per chi non vi si adegua ci sono multe salatissime.

Tutto ciò premesso, se l’adeguamento alla norma di legge è abbastanza facile per coloro che hanno un proprio spazio web tale non lo è sembrato, ad una prima lettura del testo, per coloro che hanno un sito o blog su WordPress.com che non sono proprietari dello spazio che utilizzano né del CMS.

Mentre, ora si ha la certezza che per adeguarsi alla direttiva del Garante chi ha un blog o un sito su WP dovrà, semplicemente, imitare quello che ho fatto io.

Infine, ti ricordo che per essere perfettamente conforme alla legge, mio caro lettore, devi aggiungere al testo dell’informativa questo codice HTML , gentilmente fornitomi da Angelo, che rimanda alla normativa sulla privacy di Automattic:

<a href=”http://automattic.com/privacy “>leggi qui</a>

Buon blogging!

Aggiornamento del 07-06-2015:

Il Garante della Privacy ha confermato che per coloro che hanno un sito od un blog su WordPress l’obbligo di legge cade in capo ad Automattic come si evince dal punto 3 dell’informativa emessa in data 05-06-2015. (leggi qui)

Aggiornamento finale (01-07-2015):

Finalmente, WordPress ha rilasciato il widget col banner che ci mette in regola con le direttive del Garante della Privacy. Per maggiori info leggi il mio ultimo articolo a riguardo. Con oggi la questione è definitivamente chiusa.

Advertisements

3 pensieri su “Cookie Law. Aggiornamento finale

  1. Cara labloggastorie,

    come potrai notare arrivando sul mio blog ho fatto delle ulteriori modifiche al fine di adeguarmi alla normativa sui cookie.

    Su tutte, oltre al banner, ho modificato il nome della pagina Cookie Law in Cookie & Privacy Policy alla quale ho aggiunto i link alle singole pagine relative alla Privacy delle icone sociali che uso su questo sito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...