Il Business Model Canvas

Oggi, mio caro lettore, ti parlerò del Business Model Canvas che è uno strumento molto utile da affiancare al Business Plan, poiché ti permette di avere una visione d’insieme sul tuo progetto e focalizzandoti sul processo ti obbliga a ragionare su:

  • partner principali: stabilire in anticipo chi saranno i tuoi partner principali, quali attività e risorse acquisirai da loro per sviluppare il tuo bene o servizio, e chi saranno i tuoi fornitori chiave capisci bene che è un elemento essenziale per il tuo modello di business;

  • attività principali: altro elemento importante è sapere quali sono le attività principali che devi porre in essere per soddisfare la tua offerta di valore (value proposition), per distribuire il tuo prodotto o servizio, per stabilire una relazione con i tuoi clienti e per creare il tuo fatturato;

  • risorse principali: individuare le risorse principali (umane, intellettuali, materiali e finanziarie) con cui alimentare la tua offerta di valore, i tuoi canali distributivi, le relazioni coi clienti ed il fatturato è fondamentale per il successo della tua attività;

  • struttura dei costi: grazie ad esso capirai quali sono i costi più importanti che si celano dietro al tuo modello di business e quali sono le attività e risorse principali più costose che dovrai sostenere al fine di portare i tuoi beni o servizi sul mercato;

  • offerta di valore o value proposition: qui devi indicare quali sono i vantaggi che offri ai tuoi clienti con il tuo prodotto o servizio, quali sono i bisogni e i problemi che risolvi con esso, quali pacchetti di beni o servizi metterai a disposizione per ogni segmento della tua clientela (ad es. la clientela business ha esigenze diverse di quella customer);

  • relazioni con i clienti: dovrai specificare le modalità con cui entri in contatto con i vari segmenti della tua potenziale clientela, come e a che costi puoi fidelizzare i tuoi clienti;

  • canali di diffusione: ovvero definire i mezzi attraverso i quali il valore viene trasferito ai clienti nelle varie fasi di: comunicazione, distribuzione e vendita;

  • segmenti di clientela: questo elemento del modello ti costringe a definire a chi ti rivolgi con i tuoi prodotti o servizi, qual è la loro tipologia e che caratteristiche comuni hanno. La qual cosa ti risulterà particolarmente facile se avrai fatto una buona analisi di mercato;

  • flussi di ricavi: questa voce ti permette di conoscere come, attualmente, vengono generate le entrate nel mercato che vuoi aggredire, quali mezzi di pagamento vorrebbero utilizzare i clienti ed altre macro-voci di entrata.

Business_Model_Canvas

Il Business Model Canvas ti costringe ad interrogarti sul cosa, come, dove e perché della tua idea.

Fatti, quindi, le domande giuste e datti risposte concrete e realizzabili.

Ciò è di fondamentale importanza. E non avere paura di confrontarti con i tuoi collaboratori o con un consulente poiché i migliori modelli di business nascono dal confronto con gli altri.

Ed ora, mio caro lettore, non mi resta che salutarti dandoti appuntamento al prossimo post e ricorda:

Sii indipendente, reinventati e fai la differenza!

Federico

Advertisements

2 pensieri su “Il Business Model Canvas

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...