Questo è il periodo storico migliore in cui vivere

Questo è il periodo storico migliore in cui vivere. Infatti, oggigiorno, ognuno di noi grazie alle immense potenzialità racchiuse in Internet può formarsi, migliorarsi e raggiungere il successo.

Tutti. Nessuno escluso.

Ora, mio caro lettore, so che starai storcendo il naso e strabuzzando gli occhi per l’incredulità.

Probabilmente, ti viene più facile credere a quello che dicono in TV i nostri politici o i nostri sindacalisti: “Per la prima volta dalla fine della seconda guerra mondiale stiamo consegnando ai nostri figli e ai nostri nipoti un Paese senza speranza e con meno diritti” ed altre cazzate del genere.

Sì, hai capito bene: “Cazzate”.

Il modello di società a cui loro fanno riferimento non esiste più.

La globalizzazione, Internet, le nuove tecnologie e la “Grande Crisi” del 2007 lo hanno spazzato via per sempre.

E non ci sarà una sua restaurazione come vorrebbero le forze conservatrici che compongono la classe dirigente della nostra bella Italia.

Il vento che si respira oggi è paragonabile a quello che si respirò all’epoca della Rivoluzione Francese le cui idee furono diffuse in tutta Europa dalla “Grande Armata” di Napoleone.

Anche allora le forze conservatrici tentarono di riportare l’orologio della storia indietro. Ma non ci riuscirono e nacquero, così, i moderni stati come li conosciamo oggi.

Quindi, questo è il periodo storico migliore in cui vivere.

Ma per far sì che questo sia vero anche per te, devi uscire dalla tua comfort zone e darti da fare per migliorarti.

Devi andare su Internet per formarti e, poi, dovrai mostrare al mondo la tua grandezza.

Per acquisire le conoscenze che ti servono rinuncia a farti rimbambire dalla TV coi suoi messaggi negativi o dalle cose più stupide che circolano in Rete e dedica il tempo che recuperi per migliorarti.

Dopodiché buttati nella mischia e fai emergere la grandezza che c’è in te.

Non avere paura di mostrarla poiché la cosa peggiore che puoi fare nella tua vita è quella di farti condizionare dalle persone mediocri che ti circondano.

Come disse Nelson Mandela in “La nostra paura più profonda“.

La nostra paura più profonda

non è di essere inadeguati.

La nostra paura più profonda,

è di essere potenti oltre ogni limite.

È la nostra luce, non la nostra ombra,

a spaventarci di più.

Ci domandiamo: “Chi sono io per essere brillante, pieno di talento, favoloso?”

In realtà chi sei tu per NON esserlo?

Siamo figli di Dio.

Il nostro giocare in piccolo,

non serve al mondo.

Non c’è nulla di illuminato

nello sminuire se stessi cosicché

gli altri non si sentano insicuri intorno a noi.

Siamo tutti nati per risplendere,

come fanno i bambini.

Siamo nati per rendere manifesta

la gloria di Dio che è dentro di noi.

Non solo in alcuni di noi:

è in ognuno di noi.

E quando permettiamo alla nostra luce

di risplendere, inconsapevolmente diamo

agli altri la possibilità di fare lo stesso.

E quando ci liberiamo dalle nostre paure,

la nostra presenza

automaticamente libera gli altri.

Ecco, perché questo è il periodo storico migliore in cui vivere.

Hai tanti giganti sulle cui spalle puoi montare per costruire la vita dei tuoi sogni.

Sconfiggere l’inerzia che ti ha caratterizzato per tutti questi anni ti richiederà tanta energia.

I risultati tarderanno a venire e sarai tentato di rinunciare.

Poi vedrai i primi piccoli germogli delle tue fatiche. Questo ti galvanizzerà e ti spingerà a darti da fare ancora di più.

Da lì in avanti non sarà una passeggiata ma avrai conquistato la consapevolezza di poter riuscire a fare ciò che vuoi.

Avrai conquistato la consapevolezza dei tuoi talenti e della tua grandezza.

A questo punto, sarai di esempio per gli altri e, indirettamente, migliorerai le loro vite.

Ma per fare tutto ciò ti servirà un’unica cosa: la determinazione.

Essa, infatti, ti fa compiere quell’ultimo passo che ti permette di superare quella sottile linea che separa il successo dalla sconfitta.

Poiché è nell’ora più buia della nostra esistenza quando tutti gli sforzi compiuti sembrano stati vani che si decide chi sono i vincenti.

Ricordatelo sempre!

Ora, mio caro lettore, non mi resta che salutarti e darti appuntamento al prossimo post.

Ma prima di lasciarti ti invito ad iscriverti alla mia Newsletter o a richiedere una mia consulenza e, se ti è piaciuto e lo hai trovato utile, a condividere questo articolo coi tuoi amici. Grazie!

E ricordati:

Sii indipendente, reinventati e fai la differenza!

Federico

Advertisements

2 pensieri su “Questo è il periodo storico migliore in cui vivere

    • Caro Nicola, hai colto perfettamente il senso delle mie parole.

      Se una persona investe su se stessa anche soltanto il suo tempo, migliora.

      E tale miglioramento porterà sul lungo periodo al successo nella vita, nella sua carriera lavorativa oppure imprenditoriale.

      Se non lo fa non solo ci perde lui, ma anche l’umanità intera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...