Il Primo Frutto di Italian Business Design

business design

I primi giorni di settembre di quest’anno dal mio incontro online con il Prof. Paolo Orlandi, docente di Marketing Pandemico presso la L.A.B.A. di Rimini e il Poliarte di Ancona, nacque l’idea di dar vita ad un progetto comune: Italian Business Design.

Scopo del nostro progetto è quello di diffondere un nuovo modello per la creazione di un’attività professionale o imprenditoriale, come è felicemente sintetizzato nell’immagine che accompagna questo post.

Oggi questo cammino ha prodotto il suo primo frutto un eBook dal titolo: I Principi di Italian Business Design.

E il cui sottotitolo chiarisce ancora meglio le nostre intenzioni: come creare il tuo mercato.

Questo libro è un’approfondimento del manifesto pubblicato precedentemente su questo blog.

Ovviamente, per pubblicare le nostre sudate carte tanto per citare un noto conterraneo del Prof. Orlandi, Giacomo Leopardi, abbiamo usato una piattaforma di self-publishing creata da un altro marchigiano (per la serie gli strani incroci del destino, n.d.r.): StreetLib di Antonio Tombolini.

Siamo entrati così a pieno titolo nella community degli streetlibers.

E… siamo molto soddisfatti dell’esperienza appena vissuta con questa piattaforma editoriale italiana dal facile utilizzo. Per cui, senza dubbio, vi ricorreremo di nuovo in futuro.

Abbiamo scelto questo modo per autopubblicarci per due motivi:

  • È il sistema più veloce ed economico per portare sul mercato un MVP (minimum valuable product, n.d.r.);

  • Il self-publishing è un modello disruptive e quindi in linea coi principi che sosteniamo nel libro.

Per il momento il frutto delle nostre fatiche lo puoi acquistare su Bookrepublic:

https://www.bookrepublic.it/book/9788892527591-i-principi-di-italian-business-design-come-aprire-il-tuo-mercato/

Ma presto sarà presente su altre librerie online.

A questo punto, mio caro lettore, non mi resta che salutarti dandoti appuntamento al mio prossimo post o in libreria.

Ma ricordati:

Sii indipendente, reinventati e fai la differenza!

Federico