[Lettura Consigliata]: Il Libretto Giallo del Sì!

Oggi, mio caro lettore, ti parlerò di un altro dei libri che fanno parte della mia “speciale” libreria personale, cioè quella composta dai testi che rileggo ogni anno per motivarmi nella mia scalata al successo.

Si tratta de Il Libretto Giallo del Sì! di Jeffrey Gitomer, venditore, scrittore di successo, creativo, coach, consulente e trainer internazionale.

L’autore è un esperto di comunicazione persuasiva che ha scritto più di 15 volumi dedicati alla gestione delle vendite e ha avuto clienti del calibro di: BMW, Coca Cola, A. C. Nielsen, Financial Time e Hyatt Hotels.

Oggetto del testo è l’atteggiamento mentale, cioè il dialogo interiore che ognuno di noi ha quotidianamente con se stesso, che deve essere adottato da chi vuole avere successo e realizzarsi nella vita.

Gitomer definisce questo tipo di atteggiamento: l’atteggiamento Sì!

L’ATTEGGIAMENTO MENTALE

Inutile farsi illusioni! Se si vuole vincere nella vita, bisogna assumere un atteggiamento mentale ultrapossibilista.

Tutto il resto sono chiacchiere da bar.

Se ti piangi addosso, non otterrai mai niente.

O meglio, forse, otterrai la compassione e la comprensione delle persone che ti stanno vicino.

Ma con queste non andrai mai molto lontano.

Ci sono persone che amano crogiolarsi nel piagnisteo e nel “Non è colpa mia…”, perché così si deresponsabilizzano.

Hanno sempre “Saturno contro”, dicono.

E grazie a ciò possono rimanere nella loro “Comfort Zone”.

Ecco, se rientri in questa categoria, ma vuoi riuscire a sottrarti al tuo personale “Triangolo delle Bermuda della sfiga” questo libro fa per te.

Poiché ti aiuterà a riprogrammare il tuo modo di pensare.

Ovviamente, come dice lo stesso autore questa trasformazione richiederà del tempo.

Quanto?

Beh, questo dipenderà da te.

Più ti impegnerai e prima otterrai l’atteggiamento Sì!

Questo è il premio che si raggiunge alla fine del percorso indicato da Gitomer. Un atteggiamento ultrapossibilista che ti fa scorgere le opportunità anche nei momenti più bui della vita.

E l’autore, come dice nel libro, ne ha avuti diversi.

Ricordati sempre che l’atteggiamento positivo è alla base di ogni impresa di successo sia sul lavoro che nel privato.

Esso viene da dentro e non dipende da ciò che ti capita intorno.

Di conseguenza, nella vita l’atteggiamento giusto è tutto.

Gitomer nel libro delinea un metodo che dovrà essere applicato ogni giorno perché ci vuole molta costanza per invertire la rotta e mutare l’atteggiamento che si è costruito lungo il corso della propria esistenza.

Quindi, non basta leggere o studiare questo libro per ottenere l’atteggiamento Sì!

Ma c’è bisogno di fare delle azioni concrete che col tempo porteranno al risultato sperato.

Questa è una caratteristica insita in tutti i libri che si occupano di sviluppo personale.

Se non agisci, non ottieni.

E ciò vuol dire mettere in atto gli insegnamenti tratti da questi manuali con costanza.

Se a un certo punto del cammino, non vedendo i risultati sperati, smetterai di applicarti allora non raggiungerai il tuo obiettivo.

Come nell’attività sportiva l’allenamento vero inizia nel preciso istante in cui vorresti gettare la spugna, così è anche nel percorso di crescita personale.

LE COSE DA EVITARE

Per conquistare un atteggiamento Sì! ci sono alcune cose da evitare come la peste, ad esempio:

  1. Le persone lamentose.

  2. I notiziari e i giornali. Sono un concentrato di negatività e pessimismo. Ricerca solo le notizie economiche che possono esserti utili nello sviluppo del tuo business.

  3. I film violenti o con storie tristi.

Queste e altre situazioni negative, infatti, inibiscono la creatività.

Mi spiego meglio.

Sicuramente, ti sarà capitato di litigare con una persona e di non averle dato le risposte che si meritava.

Risposte che ti sono venute in mente solamente una volta finito il litigio.

Questo semplice esempio ti dimostra chiaramente come la negatività blocca la creatività, che riprende ad agire una volta che è ritornata una situazione di calma emotiva.

LA REALIZZAZIONE

L’atteggiamento Sì!, così come l’atteggiamento positivo, è alla base della realizzazione dell’individuo.

Ciò non vuol dire avere successo.

Ci sono moltissime persone di successo, infelici poiché non sono realizzate.

“La realizzazione è uno stato di grande felicità interiore combinata con l’amore per ciò che fai e l’orgoglio della riuscita: lo splendore interiore della fiducia in se stessi che crea un’aura esterna di pace e serenità”, scrive Gitomer.

CONCLUSIONE

Il Libretto Giallo del Sì! è un libro motivazionale di circa 200 pagine di facile lettura. Gitomer ha uno stile scorrevole e ironico che facilita l’acquisizione delle nozioni che vuole trasmettere al lettore.

I suoi insegnamenti sono “terra a terra” ed è per questo che molti non riescono ad applicarli.

Io ci sono riuscito e ne ho ottenuto un indubbio beneficio.

Spero che ci riuscirai anche tu.

A questo punto, mio caro lettore, non mi resta che salutarti e darti appuntamento al prossimo post.

Ma prima di lasciarti ti invito a iscriverti alla mia Newsletter o a richiedere una mia consulenza e, se ti è piaciuto e lo hai trovato utile, a condividere questo articolo coi tuoi amici. Grazie!

E ricordati:

Sii indipendente, reinventati e fai la differenza!

Federico

Annunci

[Lettura Consigliata]: Il Venditore Meraviglioso

Oggi, mio caro lettore, ti parlerò di un altro dei libri che, nella mia biblioteca personale, fa parte di quella Top 10 che rileggo ogni anno per trarre insegnamenti e motivazioni al fine di battere i risultati ottenuti l’anno precedente.

Il libro in questione è: Il Venditore Meraviglioso di Frank Bettger.

In Italia questo testo è stato pubblicato per la prima volta da Longanesi nel lontano 1954.

Ma il suo contenuto è valido ancora oggi nell’era di Internet, delle imprese digitali e del Liquid Business.

A PROPOSITO DELL’AUTORE

Frank Bettger (1888-1981) nacque a Filadelfia e dopo una breve carriera come giocatore di baseball divenne un venditore di polizze assicurative.

Dopo un inizio difficile riuscì a standardizzare un metodo di vendita che lo condusse in breve tempo alla ricchezza.

Infine, grazie all’incontro con il grande Dale Carnegie scrisse il suo primo libro in cui spiegava come era riuscito a passare da venditore che a stento riusciva a mantenersi a venditore di successo.

Il Venditore Meraviglioso nel corso degli anni ha venduto milioni di copie proiettando il suo autore nell’empireo degli scrittori dei manuali di auto-aiuto e facendone uno dei punti di riferimento per tutti i venditori del mondo.

IL LIBRO

Questo manuale è di facile lettura e ricco di preziosi consigli che applicati con costanza possono trasformare il peggior venditore del mondo in un uomo ricco e soddisfatto di sé.

Io stesso sto applicando gli insegnamenti di Frank Bettger e sto ottenendo degli ottimi risultati.

Composto da 35 capitoli il libro inizia indicando la caratteristica che ogni venditore di successo deve possedere: l’entusiasmo.

Infatti, senza di esso nessuna impresa nella vita risulterà vincente.

Nei capitoli successivi si affronta in profondità il metodo di vendita seguito dall’autore. Si parte con l’organizzazione dell’agenda settimanale passando per il modo giusto di presentarsi da un cliente per arrivare alla tecnica migliore con cui affrontare le sue obiezioni.

Tale tecnica si basa su una semplice parola magica: “Perché?”.

Infatti, questo avverbio interrogativo se utilizzato abilmente costringe colui che pone delle obiezioni a rispondersi da solo mettendo in luce la loro fragilità o la loro inconsistenza.

Nei casi più difficili, però, bisognerà utilizzare anche la seguente domanda: “Oltre a ciò, qual è il vero motivo?”.

Come è scritto nel libro, a volte, dietro a un’obiezione apparentemente sensata si nasconde il vero motivo del rifiuto e una volta che lo si è scoperto sarà più facile trovare una proposta che possa allettare il nostro interlocutore.

Tanti sono i piccoli trucchi del mestiere che apprenderai leggendo questo testo.

Alcune volte, però, vi troverai anche la conferma di qualche strategia che già utilizzi con successo.

Come ho detto in precedenza le tecniche qui illustrate si possono applicare pure a un business online in quanto le fasi della vendita sono le medesime:

  1. Attenzione: sia in Internet che nel mondo reale se vuoi concludere un affare devi catturare l’attenzione del tuo interlocutore;

  2. Interesse: dopodiché devi sempre suscitare l’interesse del tuo potenziale cliente per la tua offerta;

  3. Desiderio: successivamente, devi innescare nel potenziale cliente il desiderio per il tuo prodotto o servizio;

  4. Conclusione: a questo punto, se hai fatto tutto bene, concludere la vendita sarà un gioco da ragazzi.

CONCLUSIONI

Il Venditore Meraviglioso di Frank Bettger è un’ottima lettura, nonostante siano passati molti anni dalla sua prima edizione, poiché spiega passo dopo passo quello che un venditore deve fare per avere successo nella sua attività.

Ti consiglio vivamente di studiare con attenzione ogni capitolo di questo libro perché in ognuno di essi trovi degli utili insegnamenti facilmente applicabili da tutti.

Infine, sofferma la tua attenzione sul capitolo trentaquattro dove l’autore svela come l’input del cambiamento avvenuto nella sua vita sia avvenuto grazie alla lettura dell’autobiografia di Benjamin Franklin da cui apprese una strategia in 13 punti che lui adattò al suo percorso professionale ricavandone grandi benefici.

A questo punto, mio caro lettore, non mi resta che salutarti e darti appuntamento al prossimo post.

Ma prima di lasciarti ti invito a iscriverti alla mia Newsletter o a richiedere una mia consulenza e, se ti è piaciuto e lo hai trovato utile, a condividere questo articolo coi tuoi amici. Grazie!

E ricordati:

Sii indipendente, reinventati e fai la differenza!

Federico

[Lettura Consigliata]: Mira alla Luna

Oggi, mio caro lettore, ti parlerò di un libro che ho letto di recente:

MIRA ALLA LUNA

Se sbagli, atterrerai tra le stelle

Questo testo scritto da Giovanni Zanier, imprenditore di successo nel settore dell’Elettronica Industriale, è indirizzato ai terzisti di questa industria.

A questo punto, ti chiederai, visto che non faccio parte della categoria suddetta, perché ho letto questo libro e perché lo consiglio a tutti coloro che vogliono raggiungere il successo con la propria attività.

Devi sapere che, nel corso degli anni, mi sono creato una vasta libreria personale in cui spicca una Top 10 di libri che ogni anno rileggo per accrescere le mie motivazioni a scalare l’impervia montagna del successo.

Ebbene, questo libro dal titolo così poetico, che mi è stato regalato a Natale, è entrato di diritto nella mia speciale classifica e si è conquistato un posto tra Pensa in grande e manda tutti al diavolo scritto da Donald Trump e Bill Zanker e Il venditore meraviglioso di Frank Bettger, che sono tra le mie letture preferite.

By the way, se non li hai mai letti, ti consiglio di farlo. Ti dirò di più studiali bene e applica quello che impari da queste letture nella tua vita quotidiana.

Se farai ciò con costanza, creando delle vere e proprie abitudini, nel giro di qualche mese vedrai la tua vita cambiare in meglio.

Tornando a Mira alla Luna sappi che vi sono due possibili chiavi di lettura a cui si deve fare attenzione.

La prima chiave è quella di più facile comprensione poiché si basa sull’analisi letterale del testo.

Si parte dalla storia della vita dell’autore la cui giovinezza non è stata per niente facile ma che ne ha forgiato la determinazione, caratteristica essenziale se si vuole avere successo nel mondo degli affari e del lavoro, fino ad arrivare all’introduzione di un metodo di lavoro che, se seguito passo dopo passo, porterà il terzista del settore dell’Elettronica Industriale a liberarsi dalle catene che gli sono imposte dai suoi clienti.

Nel mezzo Giovanni ci spiega cosa sta accadendo nel mondo e perché quella che la propaganda, diffusa dai giornali e dalle televisioni attraverso i telegiornali e i talk show, chiama La Grande Crisi in realtà è una rivoluzione che modifica alle radici il modo di produrre e vendere beni e servizi: La Terza Rivoluzione Industriale.

Questo vuol dire che chi non si adeguerà al cambiamento farà la fame oppure sopravviverà dando fondo alle ricchezze che ha accumulato nel tempo.

Coloro che, invece, abbandoneranno le posizioni conservatrici e la loro comfort zone avranno la possibilità di accumulare ricchezze e fare delle carriere lavorative fantastiche.

Ah! Come dice sempre Giovanni quando lo intervistano in TV in qualità di opinionista: “Non pensare che la politica verrà in tuo soccorso, perché è troppo impegnata a salvare se stessa”.

Ergo, non attenderti che appaia un Deus ex machina all’orizzonte che ti porterà il lavoro dei tuoi sogni o farà ripartire il fatturato della tua attività come per magia.

Toglitelo dalla testa questo Happy End. Piuttosto rimboccati le maniche, studia tanto in modo da acquisire le competenze richieste, attualmente, dal mercato e poi mettile in pratica o in vendita.

Nell’era della formazione permanente solo coloro che si muoveranno in questa direzione avranno successo in Italia e nel mondo. Sappilo.

Tutti gli altri staranno seduti al bar o su una panchina ai giardinetti a lamentarsi dei ladri che stanno al governo del Paese, degli extracomunitari che rubano loro il lavoro, dell’Euro, della cattiva Europa a guida tedesca, della globalizzazione, etc., senza capire che fino a quando non assumeranno su di sé la responsabilità della loro vita non otterranno nulla.

E ti assicuro che i soldi veri, quelli pesanti, in Italia, in modo onesto, li puoi fare.

Soprattutto, oggi, grazie alle informazioni che si possono recuperare, anche gratuitamente, con l’aiuto di Internet.

Certo è, che se utilizzi il tuo smartphone per vedere video divertenti su YouTube, giocare ai videogiochi e altre perdite di tempo di questo genere continuerai a vivere la tua vita di sempre.

Fatti tuoi!

Ma poi non andare in giro a scassare le orecchie delle persone con la tua negatività e le tue lamentele.

Ricordati che non hai il diritto di usare il cervello degli altri come cestino per i rifiuti riempendolo coi tuoi pensieri negativi e il tuo sterile pettegolezzo.

Tornando al libro, la seconda chiave di lettura di Mira alla Luna è basata sull’analisi strutturale del testo.

Infatti, se lo si guarda con attenzione in controluce si vedrà come esso sia stato costruito seguendo le più moderne strategie di marketing.

Se studierai con attenzione ogni passaggio, potrai anche tu sfruttare la stessa struttura per promuovere la tua attività oppure per cercare lavoro.

Ovviamente, dovrai adattare il modello al tuo caso particolare ma una volta realizzato il tutto ti stupirai dei grandi risultati che otterrai.

Prima di salutarti, però, ti devo svelare un segreto.

Giovanni Zanier è mio amico da oltre vent’anni e, quindi, ti posso garantire che la storia della sua vita, raccontata nel libro, è vera poiché ne abbiamo percorso un tratto assieme.

E se lui lavorando onestamente, in Italia, è riuscito a raggiungere i risultati straordinari di cui parla nel testo, ce la potrai fare anche tu.

Fidati!

Basta solo che ti impegni e credi in te stesso. Le capacità ce le hai poiché come tutti sei dotato di un cervello, cioè il computer più potente dell’universo.

A questo punto, mio caro lettore, non mi resta che salutarti e darti appuntamento al prossimo post.

Ma prima di lasciarti ti invito a iscriverti alla mia Newsletter o a richiedere una mia consulenza e, se ti è piaciuto e lo hai trovato utile, a condividere questo articolo coi tuoi amici. Grazie!

E ricordati:

Sii indipendente, reinventati e fai la differenza!

Federico

___________

P.S: Mira alla Luna lo puoi acquistare su Amazon.

Il Marketing Pandemico

Poco più di un anno è passato da quando il Prof. Paolo Orlandi, docente di Marketing Pandemico alla prestigiosa L.A.B.A. di Rimini e io abbiamo pubblicato il nostro primo ebook I Principi di Italian Business Design.

Quel primo frutto delle nostre fatiche ci ha dato delle belle soddisfazioni. Per questo motivo abbiamo deciso di scrivere un nuovo ebook per approfondire il tema del Marketing Pandemico.

Questa volta abbiamo scritto un vero e proprio manuale frutto dei nostri studi e delle nostre esperienze al fianco di imprenditori e liberi professionisti dal titolo: Il Marketing Pandemico.

Lo scopo di questo testo è quello di fornire un agile strumento per aprire il proprio mercato a tutti coloro che hanno un’attività imprenditoriale o vogliono aprirne una.

Oltre alla teoria nell’ebook ci sono degli utili esercizi che abbiamo inserito per favorire lo sviluppo di un nuovo modello di pensiero adatto ai tempi odierni.

Infatti, il più delle volte chi gestisce un’attività, specie se da molti anni, applica degli schemi di pensiero non più attuali giustificandosi con la consueta frase: “Si è sempre fatto così. Non c’è bisogno di cambiare”.

Il problema è che il mondo sta cambiando a una velocità impressionante e quello che oggi è nuovo, domani non lo sarà più.

Quindi il rimanere legati a modelli di business validi nel passato, adesso, non ha più senso poiché equivale a fare dei giganteschi passi indietro.

Essere conservatori in questo periodo storico vuol dire portarsi la Crisi in casa e languire in attesa dell’inevitabile fine.

Ora, mio caro lettore, se segui il mio blog da diverso tempo avrai capito che non credo nella Crisi così come ci viene descritta dalle TV e dai giornali.

Il mio pensiero a riguardo è molto chiaro. Stiamo vivendo un passaggio epocale la Terza Rivoluzione Industriale.

Coloro che non si sono adeguati al cambiamento effettivamente stanno male, vedono il loro reddito diminuire e il loro stile di vita peggiorare.

Sono come i maniscalchi o gli allevatori di cavalli che avendo visto comparire le prime automobili hanno pensato a una moda passeggera per ricchi eccentrici e quindi non si sono premurati di cambiare il loro modello di business decretando così la loro fine.

La realtà di oggi non è diversa. Ci sono attività anche in settori cosiddetti maturi che crescono con percentuali a doppia cifra, alcune persino a tripla cifra.

Tutte le altre sono morte o stanno morendo trascinando a fondo con sé pure i loro collaboratori. Questo è il vero dramma sociale.

Nel libro, a tal proposito, parliamo di Miopia di Marketing.

Una classe dirigente miope sta affondando il Paese poiché si ostina ad arroccarsi su posizioni retrograde.

A tutto questo il Prof. Paolo Orlandi e io con questo eBook abbiamo voluto dare la nostra soluzione. Una delle tante possibili per risollevare le sorti della nostra amata Italia e certo non l’unica.

Buona lettura e buon business!

Il Primo Frutto di Italian Business Design

business design

I primi giorni di settembre di quest’anno dal mio incontro online con il Prof. Paolo Orlandi, docente di Marketing Pandemico presso la L.A.B.A. di Rimini e il Poliarte di Ancona, nacque l’idea di dar vita ad un progetto comune: Italian Business Design.

Scopo del nostro progetto è quello di diffondere un nuovo modello per la creazione di un’attività professionale o imprenditoriale, come è felicemente sintetizzato nell’immagine che accompagna questo post.

Oggi questo cammino ha prodotto il suo primo frutto un eBook dal titolo: I Principi di Italian Business Design.

E il cui sottotitolo chiarisce ancora meglio le nostre intenzioni: come creare il tuo mercato.

Questo libro è un’approfondimento del manifesto pubblicato precedentemente su questo blog.

Ovviamente, per pubblicare le nostre sudate carte tanto per citare un noto conterraneo del Prof. Orlandi, Giacomo Leopardi, abbiamo usato una piattaforma di self-publishing creata da un altro marchigiano (per la serie gli strani incroci del destino, n.d.r.): StreetLib di Antonio Tombolini.

Siamo entrati così a pieno titolo nella community degli streetlibers.

E… siamo molto soddisfatti dell’esperienza appena vissuta con questa piattaforma editoriale italiana dal facile utilizzo. Per cui, senza dubbio, vi ricorreremo di nuovo in futuro.

Abbiamo scelto questo modo per autopubblicarci per due motivi:

  • È il sistema più veloce ed economico per portare sul mercato un MVP (minimum valuable product, n.d.r.);

  • Il self-publishing è un modello disruptive e quindi in linea coi principi che sosteniamo nel libro.

Per il momento il frutto delle nostre fatiche lo puoi acquistare su Bookrepublic:

https://www.bookrepublic.it/book/9788892527591-i-principi-di-italian-business-design-come-aprire-il-tuo-mercato/

Ma presto sarà presente su altre librerie online.

A questo punto, mio caro lettore, non mi resta che salutarti dandoti appuntamento al mio prossimo post o in libreria.

Ma ricordati:

Sii indipendente, reinventati e fai la differenza!

Federico